Man Ray

L'uomo infinito

"Una mostra sofisticata, che offre uno sguardo su tutto l'arco temporale di un artista importante, ma ancora poco conosciuto ai pi." - Vincenzo De Bellis



"Man Ray: L'uomo infinito", il titolo della mostra allestita nel Castello Aragonese di Conversano (BA) dal 15 luglio al 19 novembre, che presenta circa 150 opere (di cui 50 costituiscono un unico progetto dedicato all'ultima moglie) : dipinti, disegni, fotografie, sculture, litografie e oggetti d'arte, dell'americano Man Ray, artista/icona del Dadaismo.

La mostra organizzata da Il Libro possibile-Arte con la Fondazione Marconi e si avvale della curatela di Vincenzo de Bellis (giovane critico originario di Castellaneta ma di stanza negli USA, a Minneapolis, dove curatore del prestigioso Walker Art Center) e Eugenia Spadaro.

L'esposizione suddivisa in otto sezioni tematiche che si susseguono in ordine cronologico: Apre la sezione "New York 1912 - 1921", poi "Il rapporto con Marcel Duchamp", e "Gli amici artisti e autoritratti" e "Muse e Modelle" che sottolineeranno una delle caratteristiche dell'opera fotografica di Man Ray, ritrarre le persone che lo ispiravano. Seguono "Dadaismo ed avanguardie", "Realt e finzione-voyeurismo e sadismo", 'Juliet' e "Ritorno in Francia".




Man Ray (Emmanuel Radnitzsky, Philadelfia 1890 - Parigi nel 1976) stato pittore, fotografo, scultore, cineasta.

Man Ray, locandina web

 

Le "mappe" delle Mostre d'arte in questo sito : 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 8 9 10

Ultimo aggiornamento:  15-07-17