Georges Braque

 

Georges Braque  : Ritratto elaborato da leonardo basileGeorges Braque (Argenteuil 1882 - Parigi 1963)

La libertà espressiva è tutto per il pittore, che può e deve aprirsi a tutte le tecniche ma deve anche perseguire con rigorosità logica il proprio ideale di chiarezza: Questo un sunto dell'opera di Braque, che ebbe al centro la problematica della rappresentazione dei volumi nello spazio. Seppe indagarla, attraverso modelli semplici formali e coerente l'impiego del colore, come del resto pretendeva il suo spirito francese, impregnato di cultura cartesiana.

La vita artistica. Fu il padre, assieme a Picasso, del cubismo. Nei primi tempi i due lavorarono tanto in sintonia che è difficile attribuire le opere all'uno o all'altro. Aveva cominciato come impressionista, poi era passato fra i fauves e, infine, l'esempio di Cèzanne gli indicò la strada del cubismo che prima sarà analitico e poi sintetico, pur restando le nature morte i temi rappresentati. Introdusse nel quadro lettere e numeri, utilizzò collage e papier-collé terremotando l'arte moderna con le sue invenzioni. Fra le due guerre recuperò alla sua pittura elementi classicheggianti e realizzò dei bellissimi bronzi.

L'incisione. Fra le molte cose di grafica un capolavoro, le tavole per la Teogonia di Esiodo, e i manifesti, grande esempio di arte popolare. Le tecniche che gli preferì furono la litografia, l'acquaforte e la xilografia.


Georges Braque , opere

 

 

Ultimo aggiornamento:  21-04-19