ANDARE,VEDERE,SENTIRE E RICORDARE: ULIANO LUCAS IN PUGLIA

 

Viaggio in Puglia attraverso novanta fotografie in bianco e nero, dal 1980 ai giorni nostri.
Mostra fotografica presso la Sala Murat di Bari dal 17 marzo al 3 aprile 2010.



Uliano Lucas in una elaborazione grafica di Leonardo Basile"Andare, vedere, sentire e ricordare", è con questi quattro verbi che ULIANO LUCAS ci accompagnerà dal 17 marzo, a Bari presso la Sala Murat, nel suo percorso di testimonianza trentennale fra le immagini che raccontano la Puglia vista coi suoi occhi, quelli di un grande maestro della fotografia di reportage in bianco e nero.

A promuovere la rassegna MARUZZA CAPALDI, animatrice culturale del gruppo 'Recherche', con il Patrocinio dell'Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia e in collaborazione con il 'Museo della fotografia' e il Dipartimento di Architettura e Urbanistica del Politecnico di Bari.

Sono circa novanta le fotografie in mostra -di cui una trentina assolutamente inedite- anche se sul catalogo ne appaiono centosessanta, insieme ai testi dell'Architetto ARTURO CUCCIOLLA (docente del Politecnico di Bari), della Dott.ssa LUCIA MIODINI (docente di Storia dell’Architettura Contemporanea all'Università di Parma) e del Dott. NICOLA SIGNORILE (giornalista della 'Gazzetta del Mezzogiorno').
 

Uliano Lucas in una elaborazione grafica di Leonardo Basile

Dal 1980 Uliano Lucas è stato invìato speciale dell'Espresso, in Puglia, per diversi reportage. Ha raccontato ed interpretato le diverse angolazioni della nostra Regione. Uno dei primi, quello sull'Ilva di Taranto (realizzato nel 1982) è rimasto memorabile: per la prima volta -ma si deve "tristemente" dire anche "l'ultima"- fu raccontata, fotograficamente, la vita di ogni giorno in quella fabbrica.

Lucas, in una intervista, confida che il suo intento è stato quello di documentare la vita della gente, d'intraprendere con essa un rapporto particolare, unico. Fatto di scatti ma soprattutto di cordiale conversazione. Come fra amici.
E alla domanda se esiste una di queste esperienze che possa caratterizzarsi come 'la più intensa', il maestro risponde di no: Sono state tutte intense e tutte hanno lasciato in lui dei ricordi 'forti', pregnanti.
Ma non riesce a fare a meno di ricordare la sua esperienza (condivisa con Maruzza Capaldi, precisa) nei centri di salute mentale. Quando scoprì una realtà straordinaria, fatta di volti e storie di una possibile normalità che si contrapponeva a quella consueta, negativa e stereotipata, del disagio mentale.

SALA MURAT BARILe ultime fotografie di Lucas fatte in Puglia sono di pochi giorni fa: documentano il quartiere San Paolo e la metro che lo collega alla città, e che nonostante ciò continua a pagare il prezzo del modello di urbanizzazione delle periferie come sinonimo di deportazione . Fotografie che forse non vedremo alla Sala Murat e forse sì. Visitiamo la mostra: lo scopriremo. - leonardo basile

 
 

Sala Murat, Piazza del Ferrarese, Bari 70122

 

 

 

Logo del sito www.corniciecornici.org   Logo di Arte & leonardo basile

Ultimo aggiornamento:  15-06-10