Nicola Tatullo

 

Ritratto di Nicola Tatullo in una elaborazione di Leonardo Basile 

NICOLA TATULLO vive e lavora a Torino. Esordisce giovanissimo nel campo delle arti figurative, procedendo per gradazioni successive. All’Accademia Albertina di Torino, ha frequentato il corso di libero nudo con i Prof.ri Comencini e Eandi.
Pittore scrupoloso e attento a cogliere nella realtà che lo circonda un soffio poetico, completa i suoi studi col maestro Giuseppe Ingegneri.
Il segreto della sua riuscita oltre che dall’insegnamento del maestro, è da attribuire alla volontà di perfezionamento.Perfeziona gli studi nel campo dell’acquerello con Guido
Bertello acquisendo il segno incisivo e quasi arrogante che ne caratterizza lo stile.
Proseguendo gli studi con Giacomo Soffiantino, si può giustamente affermare che negli ultimi tempi la sua tecnica si è molto perfezionata, soprattutto nella grafica e nell’incisione.

 

SI SONO INTERESSATI A LUI
Carlo Accossato, Maria Rosa Blisa, Massimo Centini, Gian
Giorgio Massara, Antonio Oberti, Roberto Alfredo Pera,
Carla Piromander, Aldo Spinardi, Giacomo Soffiantino,
Lucrezia Pongan, Marco Gasino, Antonio Lo Campo, Eugenia
Chiesa, Angelo Mistrangelo, Giancarlo Fisanotti, Fernanda
De Bernardi, Marilina Di Cataldo, M. Gagino, Katia
Girini.

PRINCIPALI MOSTRE PERSONALI :
1976 Centro Gruppo Torino (To) - 1977 Incontri d’Arte
(Vc) - 1978 Galleria Portobello (Im) – 1979 Centro
Arcipelago, Centro Gruppo Torino (To) – 1981 Centro
Gruppo Torino (To) – 1984 Centro Culturale Susa, Comune
di Borgaro (To) – 1985 Centro Culturale S. Spirito (Ba) –
1987 Comune Casa Pallieri Racconigi (Cn) – 1988 Palazzo
Cova Casale Monferrato (Al), Comune di Gassino Torinese
(To) – 1990 Circolo Comunale (To) – 1993 Galleria d’Arte
Pegaso (To) – 1994 Circolo Ufficiali (To) – 1995
Circoscrizione 3 (To) – 1996 Comune di Exilles (TO) –
1997 Torre dei Signori di S. Orso Aosta, Comune di
Verres, Comune di Salbertrand (To) – 1998 Galleria Europa
(To), Torre dei Signori di S. Orso Aosta – 1999 Galleria
Pasl (To), Torre dei Signori di S. Orso Aosta – 2000
Strasburgo Fiera d’Arte – 2001 Comune di Somano (Cn) –
2004 Galleria Europa (To) - 2005 Galleria Incontro Cecina
(LI) – 2005 Torre dei Signori di Sant’Orso (Aosta) – 2006
Galleria Europa (TO) - 2006 Arte e Arti Bussoleno (To) -
Castello della Marchesa Adelaide Susa 2006 - Palazzo
Viani Visconti Pallanza 2006
Galleria Europa (To) 2006.

Le sue opere sono esposte in permanenza presso la
Galleria Europa di Via Bene Vagienna 10/D di Torino.
www.galleriaeuropa.com
 

Hanno detto di lui:


 Nicola Tatullo sotto la spinta di forti sensazioni
emozionali, il mondo interno ed il mondo esterno,
interagiscono al formarsi di una pittura di alto valore
poetico, al limite di un sicuro equilibrio tra la stesura
del colore e la conoscenza specifica di un buona disegno.
Colorazioni tenui, accostamenti delicati delle sfumature
e studi, tatullo esprime nella pittura un linguaggio
descrittivo lucido e scrupoloso. Nicola tatullo mostra
una pittura moderna e ricca di invenzioni; in ciò è
evidente la ricerca che ha generato ogni sua opera.

Roberto Alfredo Pera


Periodo dal 1997 al 2004

"Emozioni sferiche". Ecco l'esposizione personale di
Nicola Tatullo, che inaugura l'anno 2004 presentando al
pubblico le forme che più di ogni altra esprimono armonia
con l'infinità e il particolare, un tutt'uno con la
grandezza della singolare bellezza della prefezione
naturale, fors'anche non più geometrica, ma spirale. Le
sue recenti creazioni artistiche hanno completamente
abbandonato il calssico figurativo. Il coronamento della
ricerca perennemente in moto, trova anch'essa il suo
giusto equilibrio metafisico nelle rette che diventano
curve, linee visibili, grazie alla figurazione della
morbida continuità, nelle sfere e nei cerchi, che grazie
alle loro linee continue possono trasfigurarsi negli
occhi degli spettatori, in quegli organi ed elementi
primari nella vita e nella sensibilità degli esseri
umani, gli unici ingredienti capaci di renderci uguali
gli uni agli altri e differenti senza alcunchè di simile.

Marco Gagino
 



Periodo dal 2005

Come si può dedurre dalle riproduzioni di opera e dai
commenti inseriti in questo catalogo, il percorso
pittorico di Nicola Tatullo ha avuto sempre uno
scolgimento lineare e logico. Nelle sue recenti opere
pittoriche, le ruote dentate, le linee dentate, i tratti
dentati che costituiscono molti confini circolari sono
segni simbolici di grande valore. Di grande valore
soprettutto per l'uomo, perchè è lui che controlla il
moto della macchina, la quale costruisce tutto ciò che
all'uomo necessità. e questo è dimostrato in una delle
opere qui riprodotte, nella quale sono ancora presenti
figure umane che si accingono a percorrere strade
costruite dalle macchine; una di queste figure sta già
camminando su una di queste strade. si è detto che l'era
delle macchine inizia con leonardo: l'uccellino presnete
in uno dei lavori di tatullo rappresenta il volo
dell'uomo da vinci. Un uccellino posto sul bordo dentato
di una sfera collocata su uno sfondo verde: colore che
appare spesso accanti ad altri caldi colori che vanno dal
rosso cupo all'amaranto, al giallo. per ora il percorso
dell'artista è incentrato su questi valori: in noi
l'attesa e la curiosità di vederne il seguito.

Eugenia Chiesa        

 

 

 

 
 

 

Ultimo aggiornamento:  26-05-13